Su Luigi Pirandello

 

tumblr_m6cbbt6AOW1qz8q8ko1_400.jpg


Mi affascina Pirandello oltre che come grandissimo autore nel panorama della letteratura italiana, anche come stimolo alla riflessione sulla maschera sociale nei percorsi di gruppo che propongo con lo stage di Biodanza “Dalla maschera allo smascheramento”, con l’estensione in “Biodanza e Teatro Sociale” oppure nei workshops di Olodramma o TeatroDanzaTerapia per i quali mi sono spesso ispirato a Pirandello per il titolo degli stessi (Il giuoco delle parti – Uno, nessuno e centomila).
Queste sono solo alcune riflessioni e appunti >>


http://it.wikipedia.org/wiki/Luigi_Pirandello

 http://www.pirandelloweb.com/

Stage-Vacanze Olistiche 2011

biodanza,teatro,benessere,vacanza alternativaAnche per quest’anno proponiamo due vacanze alternative nel mese di agosto dove sarà possibile vivere una ricca settimana di mare ed escursioni alternate a piacevoli attività per il benessere e la crescita personale all’interno di gruppi numerosi.

Un tipo di vacanza normalmente frequentata da persone che hanno a cuore il proprio benessere psico-fisico e che desiderano trascorrere piacevoli giornate insieme ad altre persone con le stesse priorità. Questo è un pò il motivo trainante di queste vacanze, difficilmente si rischia di torvarsi in mezzo a gente che interpreta la vita in maniera opposta alla propria. Di solito il piacere della condivisione in un clima di attenzione e cura nelle relazioni è ciò che si può trovare in questo genere di vacanza.

Anche per quest’anno i luoghi al mare sono molto belli e le strutture ospitanti sono di quanto meglio si possa trovare per gruppi considerando il periodo di alta stagione.

Queste le proposte:

Ischia dal 6 al 13 agosto con stage sul tema: “Sogno di una notte di mezza estate”

Toscana sul mare dal 20 al 27 agosto – Stage: “Dalla maschera allo smascheramento”

Tutti i dettagli con relativi programmi, foto e descrizione delle attività si possono trovare ai relativi link.

Buone vacanze!

Teatro Sociale al Politeama Genovese

 

web_stranita2011.jpg

Martedì 14 giugno alle ore 21,00

al Teatro Politeama Genovese

 

Il teatro dell’Ortica produce

 

Stranità di Genova  e isola selvaggiastra di Cairo Montenotte

in “viaggi sospesi”

 

Uno spettacolo in cui  attori professionisti, studenti, operatori sociali e  quelli che vengono chiamati o additati come“pazienti psichiatrici” si ritrovano inseme a lavorare su un palco, in quanto attori e cittadini , fuori da altri schemi e convenzioni. E soprattutto lontano dallo sguardo stigmatizzante.

Uno spettacolo intorno al concetto di viaggio, inteso come metafora della vita, come ricordo, come memoria storica, ma anche come spostamento-trasferimento, come meta da raggiungere, come aspettativa futura, come percorso .

Uno spettacolo in cui 40 attori si esibiscono e si espongono mostrando la libertà del teatro, sapientemente sostenuti e accompagnati dalla mano della regista Anna Solaro .

Un teatro  che vuole essere integrazione, e inclusione sociale che vuole mostrare come attraverso la relazione e la libera espressione  di sé si possano creare persone e contesti sociali migliori.

Questo è il teatro sociale: un teatro che non ha paura di misurarsi con il nuovo e con il diverso e che non teme il giudizio artistico, perchè sa di essere parte di un percorso di vita che è anche percorso artistico

 

                  Il Direttore Artistico del Teatro dell’Ortica Mirco Bonomi

Teatro di Ricerca a Genova dal 19 marzo al 8 maggio 2011

Logo-nero.jpgTESTIMONIANZE RICERCA E AZIONE 2011

si tratta della seconda edizione della rassegna di Teatro di Ricerca che si terrà a Genova per 50 giorni dal 19 marzo al 8 maggio 2011 a cura di Teatro Akropolis

Un contenitore all’interno del quale si alterneranno spettacoli, laboratori e incontri.
Luogo in cui il teatro è opportunità di conoscenza, straordinaria occasione per capire meglio se stessi e le cose. Un luogo di incontro per persone e gruppi provenienti da storie, nazioni e tracciati differenti, che si ritrovano per testimoniare la loro unicità manifestandola a tutti coloro che vi si accostano con la gioia e la consapevolezza di farlo.

Tra i tanti ospiti ed eventi da non perdere il Living theatre, il Workcenter di Jerzy Grotowsky e Thomas Richards, il Balletto Civile e molti altri protagonisti di massimo rilievo nel panorama intenazionale del Teatro di Ricerca

questo link  la brochure con il programma completo e questo è il sito del Teatro Akropolis con tutte le informazioni dettagliate sull’evento.

http://www.teatroakropolis.com/TRA2011/index2.php

 

 

 

Teatro di Narrazione

 

Miserabili_Marco_Paolini_FOTO_CASELLI_1-thumb.jpg


Il Teatro di Narrazione ha tra i suoi precursori Marco Baliani che in questo video esprime l’idea secondo la quale il racconto è l’antagonista all’overdose di immagini

 

 

 

In questo altro video un servizio sul famoso spettacolo relativo all’omicidio Moro

 

 

Altro capostipite del Teatro di Narrazione è Marco Paolini molto conosciuto al grande pubblico sopratutto per lo spettacolo “Il racconto del Vajont”

 

Questo è l’inizio, per chi interessa su You Tube si può guardare l’intero spettacolo 

 

 

Infine per citare il terzo dei più noti autori di Teatro di Narrazione ecco un brano divertente di Ascanio Celestini. Proprio in questi giorni sta per diventare un film il suo spettacolo “Pecora nera”.

 

 

Da www.ascaniocelestini.it/

Ascanio Celestini sta preparando la sua “opera prima” cinematografica tratta dal suo libro “Pecora nera”. La sceneggiatura è firmata da Wilma Labate, Ugo Chiti e lo stesso Celestini.  

Primo ciak il 15 marzo 2010.

 

 

«Il manicomio è un condominio di santi. So’ santi i poveri matti asini sotto le lenzuola cinesi, sudari di fabbricazione industriale, santa la suora che accanto alla lucetta sul comodino suo si illumina come un ex-voto. E il dottore è il più santo di tutti, è il capo dei santi, è Gesucristo».

Così ci racconta Nicola i suoi 35 anni di «manicomio elettrico», e nella sua testa scompaginata realtà e fantasia si scontrano producendo imprevedibili illuminazioni. Nicola è nato negli anni Sessanta, «i favolosi anni Sessanta», e il mondo che lui vede dentro l’istituto non è poi così diverso da quello che sta correndo là fuori – un mondo sempre più vorace, dove l’unica cosa che sembra non potersi consumare è la paura

 

«Non si sa se ridere o piangere, ma non importa niente. In questa compresenza assoluta di comico e di tragico si ritrova incarnata la grande modalità tragica moderna».  

Edoardo Sanguineti.

 

 

 

www.biodanzando.it

Genova città dei diritti 2010

genova_aerea.jpg

Tra qualche ora avrà inizio a Genova la Settimana Internazionale dei Diritti

Seminari, convegni, interviste pubbliche e incontri istituzionali; film, documentari, presentazioni di libri, spettacoli teatrali e concerti ispirati ai grandi valori umani e civili.
Quest’anno la rassegna ha un taglio spiccatamente internazionale e ha come riferimento alcune delle libertà e alcuni dei diritti più in sofferenza nel mondo. Tra le tematiche: la lotta al traffico degli esseri umani, la condizione della donna, la povertà, illegalità e criminalità organizzata, diritto al lavoro e all’informazione.

A Genova da tutto il mondo premi nobel, giornalisti, scrittori, musicisti, attori, magistrati, testimoni civili a confronto sulle libertà da difendere e i diritti da affermare.

Scarica il programma completo

 http://biodanzando.myblog.it/media/02/02/460757644.mp3

 

www.biodanzando.it

L’arlecchino di Enrico Bonavera a La spezia

Assolutamente da non perdere nell’ambito del Festival Teatrale Nazionale TEATRIKA  che si sta concludendo a Castelnuovo Magra (sp) lo spettacolo

 

l_1efe4d4f59d948a3bd7b04e5a2cf80b5.jpg

“I SEGRETI DI ARLECCHINO”

Incursione guidata nel mondo della Commedia dell’Arte
di e con Enrico Bonavera

 

La Commedia dell’Arte è all’origine del Teatro Europeo Moderno. A lei devono il proprio mestiere Molière, Shakespeare, Lope de Vega, Goldoni… Al suo nome si associa subito – anche se in maniera non del tutto esatta – l’ immagine di un teatro di Maschere, e la Maschera ne è a tutt’oggi l’Icona. Ma la maschera – questo strumento di magia che ci giunge in realtà dai tempi ben più remoti della preistoria, attraverso il teatro greco e latino – è anche il simbolo stesso dell’arte dell’attore che, a seguito di un lungo apprendistato psicofisico, moltiplica la propria personalità, o forse “rinuncia” ad essa, per dare vita ad altri e diversi personaggi.

 

 

ENRICO BONAVERA, un attore completo.

Enrico Bonavera è nato a Genova nel 1955. Da più di trenta anni lavora per il Teatro con una concezione completa del Mestiere e dell’Arte. Oltre che attore, infatti Bonavera è autore, regista e docente.  […..]

Oggi la sua fama internazionale è dovuta ai ruoli di Brighella e Arlecchino nel celebrato “Servitore di due padroni”, lo spettacolo cult diretto da Strehler, che ancora vive grazie al Piccolo di Milano e al grande Ferruccio Soleri, di cui Bonavera è diventato l’erede naturale, quindi Enrico Bonavera è il nuovo Arlecchino nella Storia del Teatro. Ha calcato i palcoscenici del mondo intero, perchè le tournee di Arlecchino lo hanno portato, oltre che in tutta Europa, in Asia, America, Africa e Oceania.   […..]

Le dimostrazioni di lavoro, che sono in realtà sempre lezioni e spettacoli, sono ideate e realizzate da lui stesso. Da docente vanta numerose docenze: Scuola di Recitazione dello Stabile di Genova […..]

 

Le altre informazioni sulla spettacolo, il festival e l’autore a questo link
http://www.teatrika.it/festival/dettaglio-programma/6-i-segreti-di-arlecchino.html

 

un precedente post sullo stesso tema
http://biodanzando.myblog.it/archive/2008/12/22/arlecchino-ferruccio-soleri.html

 

 

www.biodanzando.it

La Valigia Dei Sogni al Dialma Ruggiero di La Spezia

La compagnia teatrale Mirpo e l’associazione Teatro Terra Di Nessuno
in collaborazione con il Centro multimediale “Dialma Ruggiero”
 

presentano:

 

La Valigia Dei Sogni

spettacolo di improvvisazione teatrale

 

 Alle ore 21:00 di Mercoledì 12 Maggio 2010

presso
l’Auditorium “Dialma Ruggiero” di Via Monteverdi 117 (Q.re Fossiterme) La Spezia.

 

Una valigia vuota è viaggio mancato, ma se dentro ci mettiamo quello che capita, allora il viaggio non potrà che essere straordinario!
 
 
La Valigia dei Sogni è uno spettacolo completamente improvvisato che vedrà storie, gag, giochi, attraverso gli oggetti quotidiani, gli spunti e la partecipazione degli stessi spettatori. Un modo di fare teatro coinvolgente e stimolante che non vede più il pubblico come passivo spettatore della rappresentazione ma attivo promotore dell’opera. Il teatro d’improvvisazione è l’ultima frontiera esplorata di un modo nuovo di concepire il teatro. Libero da ogni schema, in continua ri-creazione di se stesso, contaminato e contaminante, dissacrante, insofferente alle regole del tempo e dello spazio. Gli attori, attraveso una costante preparazione, portano in scena soltanto la loro creatività. il resto è vita che si svolge, unica e irripetibile. 
 
 
 
Ingresso: Libera Offera
 
 
 
 
Per Info: Gugguz@hotmail.com
tel. 393 7096534
www.mirpo.it

www.biodanzando.it

 

Maratona di racconti all’Adersen Festival di Sestri Levante

baia-del-silenzio.jpgLa Maratona di Racconti si terrà  all’interno della programmazione di Andersen Festival di quest’anno, in programma dal 27 al 30 maggio a Sestri Levante.

Si  svolgerà dal pomeriggio di sabato 29 maggio, inaugurata dalla narrazione in Baia del Silenzio delle 19, e si concluderà con l’appuntamento di domenica 30 maggio in Baia.

A parte alcune pause, soprattutto nelle ore notturne, il resto del tempo sarà a disposizione di tutti i partecipanti. Il tema, e le modalità della narrazioni sono liberi, l’argomento può essere inedito o edito.

 

Tutte le info  si possono trovare sul portale www.ariafestival.it  nella pagina maratona di racconti, dove si può leggere il regolamento e iscriversi tramite l’apposito modulo

 

 

al più presto il programma completo del festival sul portale
www.andersenfestival.it

 

 

 

 

www.biodanzando.it