La tv personalizzata – Rai, Next Tv di Telecom e altre

Con l’arrivo della banda larga un pò in tutte le case ormai la televisione si guarda direttamente sul pc con la possibilità di crearsi i propri palinsesti o di rivedere i programmi preferiti agli orari più comodi per ognuno in base ai propri ritmi vitali senza dover essere più schiavi di orari imposti.
Il vantaggio principale è sicuramente quello di ridurre la visione di pubblibicità e di evitare di cadere nelle maglie di innumerevoli programmi spazzatura visto che online si può scegliere il meglio.
Un contesto di questo genere è già possbile sulle tv a pagamento, come ad esempio Sky, ma usando la tv on demand del pc perlomeno non si paga nulla.

Tra i numerosissimi servizi di questo genere sicuramente il principale è quello Rai che oltre ai canali classici offre quelli satellitari ed un grande archivio storico di qualità  www.rai.it

poi ci sono quelli de  La 7 www.la7.it, Mediaset www.mediaset.it, Sport Italia www.sportitalia.com 

a questo link è possibile trovare una selezione di tutte le principali tv e canali tematici online sia in diretta che on demand

www.guardatv.it/

L’ultimo nato è il portale Next Tv di Telecom Italia che offre servizi integrati e dove è possibile trovare per due settimane un archivio di programmi registrati dalle principali tv oppure essere avvisati quando inizia qualche programma per il quale ci si era prenotati
http://www.nextinnovation.it/site/apps/beta/next/Next_TV.html

 

www.biodanzando.it

Cos’è il Web 2.0?

 

 

 

 

Da non esperto di informatica e tecnologia internet, se non per un  elementare utilizzo nelle faccende d’ufficio e per lo scambio di informazioni necessarie alla sopravivenza di un 47enne della nostra epoca, sento sempre più parlare di Web 2.0 senza avere ancora ben capito di cosa si tratta.

 

Così in questi giorni mi sto un pò schiarendo le idee ed immaginando di non essere il solo a saperne così poco in materia ne approfitto per postare alcune considerazioni e soprattutto alcuni link interessanti per chi come me  sta cercando di capire qualcosa delle nuove tecnologie della rete.

 

Ho quindi capito che la definizione Web 2.0 viene utilizzata  in riferimento ad un nuovo sviluppo della rete dove per Web 1.0 si intende l’internet tradizionale che tutti abbiamo conosciuto negli anni passati fatto di pagine web statiche con le quali non era possibile interagire. Fornivano informazioni, link ad altre risorse, indirizzi di posta elettronica per entrare in contatto con il titolare del sito web e ben poche altre cose.

Nel Web 2.0 si rovescia questa situazione ed è l’utente che diviene il protagonista della rete e non più i pochi privilegiati con le competenze tecnologiche per pubblicare siti web o con disponibilità di denaro per commissionarli a professionisti.

Con i blog l’utente si sostituisce in parte ai giornalisti fornendo altri punti di vista e meno politicizzati, si sostituisce agli inviati speciali in luoghi di catastrofi dove ad esempio i bloggers presenti possono mandare in tutto il mondo informazioni importanti in tempo reale e ricevere feedback.

Nasce la blogosfera con milioni di blog collegati che interagiscono gli uni con gli altri.
Nascono fenomeni impensabili qualche anno fa come il blog di Beppe Grillo www.beppegrillo.it

Il Web 2.0 secondo wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Web_2.0

Web 2.0 su you tube
 

ancora su you tube ma in italiano

sempre su youtube c’è anche chi afferma che il Web 2.0 non esiste

Ma i blogs non sono che una piccola parte del Web 2.0 ci sono poi gli enormi servizi offerti da Google, non solo motore di ricerca ma molto di più, che offrendo tutto gratuitamente ha costruito un impero
http://it.wikipedia.org/wiki/Google

C’è il fenomeno You Tube che quasi si è sostituito alla tv con il contributo di chiunque sia in possesso di un telefonino e che può quindi trasformarsi in regista e produttore di se stesso.
http://it.wikipedia.org/wiki/YouTube  

ma il Web 2.0 è ancora tante altre cose come ad esempio Flickr per il mondo delle foto
http://it.wikipedia.org/wiki/Flickr  

Del.icio.us per la condivisione di bookmark
http://it.wikipedia.org/wiki/Del.icio.us

e poi

My space   http://it.wikipedia.org/wiki/MySpace

My face   http://myface.com/

Facebook     www.facebook.com

Second Life   http://it.wikipedia.org/wiki/Second_Life
 

la tecnologia RSS
http://it.wikipedia.org/wiki/Really_simple_syndication

e naturalmete wikipedia la libera enciclopedia creata da tutti gli utenti che condividono le proprie conoscenze
http://it.wikipedia.org/wiki/Pagina_principale

Insomma un network globale dalle dimensioni infinite, nei prossimi giorni saprò come impegnare il mio tempo andando a visitare con più calma tutti questi link.
Se chi legge volesse segnalare qualche altra fonte relativa al Web 2.0 è il benvenuto
.