Ambiente arricchito e Biodanza

ambiente arricchito.jpg

I progressi sperimentati nelle neuroscienze hanno un grande valore per i sistemi di sviluppo umano e confermano la metodologia di Biodanza.

Molti studi hanno dimostrato infatti che la stimolazione ambientale induce risposte di plasticità nel cervello adulto. Gli scienziati propongono il concetto di “ambiente arricchito”.

In Biodanza usiamo il concetto di “eco-fattori positivi” come categorie specifiche per arricchire l’ambiente in aspetti definiti tali come autoregolazione, piacere, innovazione, legame amorevole ed espansione della coscienza. 

 

Ecco cosa dice la scienza a riguardo:

http://www.treccani.it/enciclopedia/ambiente-e-cervello_(Dizionario-di-Medicina)/

 

Zeitgeist Movement, andare avanti.

zeitgeist.jpgUn film assolutamente da vedere per modificare progressivamente il modellamento culturale nel quale siamo immersi e prendere coscienza della realtà in cui viviamo, aldilà del dibattito politico creato ad arte per distrarci dai veri problemi che non porta a nessun cambiamento sostanziale per tutti noi.
Un film Biocentrico…
Prenditi il tempo!


da Wikipedia:

Movimento Zeitgeist – un movimento no profit che promuove il cambiamento sociale verso un’ Economia Basata sulle Risorse (RBEM, Resource Based Economy Model); nasce con il secondo film di Peter Joseph: “Zeitgeist Addendum”.

Inizialmente il movimento muove i primi passi prendendo spunto dal modello (RBE) realizzato dal sociologo e futurista Jacque Fresco attraverso il The Venus project (TVP) per poi intraprendere iniziative indipendenti.

 

 

Cosa troverai nel film:

natura, cultura, ambiente, predisposizione genetica, dipendenze, sviluppo, biologia, stress, memoria, contatto umano, infanzia, relazioni socali, empatia, aspetti psicologici, emozioni, maltrattamenti infantili, cultura, violenza, modellamento, religione, natura umana, individualismo, competizione, bisogni umani, amore, compassione, cooperazione, cervello, salute, progresso umano, evoluzione, benessere, patologia sociale, mercati, antieconomia, sostenibilità, sistema di valori, condizionamento, sistema monetario, derivati, borse, debito, povertà, salute pubblica, violenza, uguaglianza, disuguaglianza, relazioni sociali, stratificazione socio-economica, capitale sociale, equità, stress psicosociale, progetto terra, teoria dei sistemi, preservazione strategica, retroazione negativa, strategia di efficienza, durevolezza, riciclo, distribuzione, proprietà, accesso strategico, condivisione di beni, abbondanza di accesso, economia basata sulle risorse, antipolitica, ricerca, metodo scientifico applicato alla società e alla vita, città, trasporti, agricoltura, città autosostenibili, produzione, disoccupazione tecnologica, vittime della cultura, cambiamento di paradigma, resistenza del vecchio potere,

QUESTO E’ IL TUO MONDO,

LA RIVOLUZIONE E’ ADESSO!


Votiamo per l’acqua pubblica ma poi beviamo l’acqua privata!

etichettarubinetto.jpg

Ci stiamo avvicinando al referendum del 12 giugno dove uno dei temi principali sarà quello legato alla possibile privatizzazione dell’acqua potabile.

Certamente si tratta di un tema di grande rilevanza sociale per il destino della risorsa vitale più importante.

La mobilitazione nazionale che invita ad andare a votare è trasversale ed interessa tutti i cittadini aldilà dell’area politica di appartenenza, tante sono le iniziative di questi giorni nelle piazze e tramite web per sensibilizzare quella grande fetta di elettori normalmente restii al voto e  ancor più quando si tratta di consultazione referendaria.

Nonostante la mia antica astensione al voto (la mia utopia è che il partito degli astenuti possa superare il cinquanta per cento  per mettere in minoranza tutta la classe politica della cosiddetta seconda repubblica) questa volta andrò a votare a favore dell’acqua pubblica.

 

Devo dire però che nonostante da circa quindici anni a casa beva regolarmente acqua comunale filtrata con  carboni attivi (ottima!), quando sono fuori di casa mi compro regolarmente la mia bottiglietta di acqua minerale e di questo mi sento un pò in colpa.

Ho appena sentito le  statistiche che dicono che in Italia si consuma mediamente una bottiglietta al giorno di acqua minerale pro capite con un danno ambientale enorme sia per le infinite tonnellate di bottigliette da produrre e smaltire che per il gran numero di Tir che ogni giorno salgono e scendono la penisola per trasportare acqua minerale da un capo all’altro dello Stivale, ricordate l’ormai datato monologo del concittadino Beppe Grillo su questo tema?

Ma oltre al danno ambientale il grande paradosso è che andremo a votare a favore dell’acqua pubblica e poi scegliamo quasi tutti di bere quotidianamente acqua privata contribuendo agli utili degli azionisti della sorgenti private ma soprattutto all’inquinamento.

Allora l’invito è alla consapevolezza degli atti di tutti i giorni, è certamente importante chiedere a gran voce che gli acquedotti rimangano pubblici ma altrettanto è importante iniziare a bere tutti quell’acqua pubblica tanto desiderata.

Dal 12 giungo subito dopo il voto mi impegnerò a bere solo acqua dell’acquedotto e a girare per la strada con la mia bottiglietta da farmi riempire ad ogni bar, se deve essere impegno sociale che lo sia a tutto tondo!

 

Mi dispiacerebbe molto vedere ad esempio un promotore del referendum il 12 giugno con la bottiglietta dell’acqua minerale privata sul tavolo mentre vengono raccolte le schede per votare a favore dell’acqua pubblica….

 

Auto elettriche, a idrogeno e a magnete per tutti…..se non venissero distrutte dalle lobbies petrolifere!

sfascio_auto_elettriche.jpgDopo il video sull’auto a magnete di un precedente post ecco una cronistoria ben dettagliata di dove vanno a finire tutte le auto prodotte negli ultimi anni ad energia elettrica e idrogeno.

Il consisglio finale è quello di ordinare al concessionario un’auto nuova al momento del prossimo acquisto…e che si dia da fare a trovarla visto che esistono eccome!

Un flie pps assolutamente da scaricare, vedere e far girare.

Auto Elettriche.pps

 

 

www.biodanzando.it

 

Energia gratis, pulita, per tutti….per sempre!!

 

Sembrerebbe che questo video sia stato già censuarato e quindi gli autori consigliano di scaricarlo sul proprio pc e nel caso di ulteriri censure contrinuare a ripubblicarlo nel web nella speranza che il tanto auspicato cambiamento di fonti di energia acceleri un processo che oramai è inevitabile

 

 

www.biodanzando.it

L’ora della terra: sabato 27 marzo 2010

 

531_1.jpgL’ora della terra 2010.
Ricodiamoci dalle 20.30 alle 21.30 di sabato 27 marzo 2010 di spegnere tutte le luci per dare un’ora di respiro alla nostra terra.

Il comunicato WWF:
Il 27 marzo dalle 20.30 aderisci all’evento globale del WWF – L’ora della Terra.
In tutto il pianeta si spegneranno le luci per un’ora.
Monumenti, palazzi, negozi, appartamenti. Comunità, scuole, singole case.
Un appuntamento planetario che quest’anno ha un significato ancora più forte: è il nostro modo per dire ai potenti che dopo il deludente vertice di Copenhagen noi non molliamo. Continueremo a chiedere un accordo globale sul clima efficace e vero

http://www.wwf.it/oradellaterra/

http://www.earthhour.org/

 

 

 

www.biodanzando.it

Agire – Emergenza Haiti

 

 

messaggio audio di Matteo Perrone da Haiti

 http://biodanzando.myblog.it/media/02/00/787389073.mp3


L’azione dell’UNICEF

L’UNICEF, presente nell’isola caraibica con una sede operativa permanente per 3/4 composta da operatori locali, ha immediatamente mobilitato tutte le risorse umane e logistiche disponibili nel paese e nella confinante Repubblica Dominicana.

All’UNICEF è stato dato incarico di coordinare tutte le attività umanitarie (agenzie ONU e principali ONG) nei settori dell’acqua e dell’igiene.

A partire dal 15 gennaio arrivano quotidianamente voli umanitari, navi cargo e camion dell’UNICEF carichi di acqua, tende, alimenti per l’infanzia e altri beni di primo soccorso.

Obiettivi primari in questa fase della crisi sono garantire l’accesso all’acqua potabile (anche tramite la potabilizzazione delle scorte idriche), ripristinare servizi igienici di emergenza, per prevenire le temute epidemie, identificare e proteggere i tanti bambini rimasti orfani o separati dai familiari nel caos della crisi: leggi  qui la posizione dell’UNICEF sul tema dell’adozione internazionale per i bambini di Haiti.

L’UNICEF valuta in 128 milioni di dollari la somma indispensabile per garantire beni di sopravvivenza ai bambini di Haiti nei prossimi sei mesi.

 

COME PUOI AIUTARE >>

 

MEDICI SENZA FRONTIERE >>

 

 

 

Terremoti: Comunicato del 13.01.2010 h.7.50

  Questo comunicato è diretto particolarmente alle popolazioni delle Marche e sulle mailinglist delle regioni limitrofe e/o cointeressate (Abruzzo, Lazio, Puglia, Basilicata, Toscana, Emilia, Campania)

-Informate altri, le radio, i giornali, tv locali: occorrono istruzioni precise e non semplici allarmi e generiche informazioni.

 

Terremoti nelle Marche (sciame sismico) e in area aquilana

Non lasciamo impreparate le popolazioni

http://www.terremotimanuale.it

 

Fornite alle persone questo link, esponetelo nei luoghi pubblici, fornitelo alle scuole e locali frequentati dal pubblico, dove ognuno troverà i passi essenziali e basilari-Vedi al sito ComeCollaborare http://www.terremotimanuale.it/come_collaborare.html

 

Comunicatelo a giornali, radio e tv locali, sui blog e alle organizzazioni locali.

 

Uno sciame sismico è in atto: concentrato sull’area tra Macerata, Fermo e Ascoli Piceno.

Altri terremoti (sebbene non siano uno sciame) si sono verificati in area aquilana. Vedi sotto il dettaglio degli ultimi eventi sismici.

Anche senza ipotizzare peggioramenti o proseguimenti dello sciame è utile che la popolazione abbia le istruzioni basilari e che dovrebbero essere abituali in un paese progredito.

Comunque, anche lo sciame a bassa intensità può provocare indebolimento delle strutture e danneggiamenti alle infrastrutture – vedi le istruzioni dei SETTE PASSI (‘cosa fare prima’ anzitutto).

Anche se finora questi eventi non hanno superato l’intensità di 4.1 Richter è bene comunque che la popolazione sia in grado di prevedere abitualmente alcune cose che oggi trova al sito

http://www.terremotimanuale.it

l’unico sito in italiano che fornisce istruzioni per la popolazione Cosa fare prima durante e dopo un evento sismico:

Fornite alle persone questo link, esponetelo nei luoghi pubblici, dove la gente troverà i passi essenziali.

Vogliamo ricordare che molti morti (308) e migliaia di feriti si sono avuti in Abruzzo in gran parte per non aver conosciuto queste semplici indicazioni.

Vedi anche ‘ComeCollaborare’

http://www.terremotimanuale.it/come_collaborare.html

Video di istruzioni http://www.responsibility.tv/Italia/LAquila_Tornera_a_Volare2  

Fate sapere alla popolazione dove trovare le istruzioni semplici e BSILARI sui comportamenti da assumere prima durante e dopo un terremoto:

Gli ultimi eventi che riguardano la zona

 

zona sismica     

ora UTC 

ora italiana 

MAG 

prof(km)

LAT – LON   

10)  

Zona Ascoli Piceno

13/01/2010  01:11:26

13/1/2010  02:11:26

2,7

23,5

 

43.131, 13.391

8)  

Zona Ascoli Piceno

13/01/2010  01:24:20

13/1/2010  02:24:20

2,5

22,8

 

43.131, 13.426

22)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  19:05:05

12/1/2010  20:05:05

2,8

22,7

 

43.130, 13.422

23)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  14:04:40

12/1/2010  15:04:40

2,5

20,0

 

43.133, 13.429

24)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  13:35:44

12/1/2010  14:35:44

4,1

24,1

 

43.129, 13.438

25)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  11:40:39

12/1/2010  12:40:39

2,7

18,8

 

43.141, 13.412

26)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  11:26:49

12/1/2010  12:26:49

2,7

22,3

 

43.118, 13.425

27)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  08:48:51

12/1/2010  09:48:51

2,6

16,5

 

43.133, 13.439

28)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  08:35:59

12/1/2010  09:35:59

2,6

25,0

 

43.139, 13.405

29)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  08:25:10

12/1/2010  09:25:10

4,0

25,6

 

43.123, 13.413

30)  

Zona Ascoli Piceno

12/01/2010  08:07:16

12/1/2010  09:07:16

2,9

22,2

 

43.120, 13.419

32)  

Zona Ascoli Piceno

10/01/2010  14:02:22

10/1/2010  15:02:22

1,7

10,0

 

43.159, 13.495

33)  

Valle dell’Aterno

10/01/2010  12:51:55

10/1/2010  13:51:55

2,2

10,0

 

42.235, 13.548

34)  

Valle dell’Aterno

10/01/2010  12:51:55

10/1/2010  13:51:55

2,1

10,0

 

42.243, 13.559

35)  

Zona Ascoli Piceno

10/01/2010  12:37:36

10/1/2010  13:37:36

3,1

35,8

 

43.134, 13.416

36)  

Zona Ascoli Piceno

10/01/2010  08:33:35

10/1/2010  09:33:35

3,9

9,0

 

43.126, 13.402

 

Per vedere gli eventi aggiornati vedi a

http://www.portaleabruzzo.com/nav/terremoti_elenco.asp dove trovi una mappa dell’area interessata da ogni evento sismico

http://www.portaleabruzzo.com/nav/limitrofi_T3n.asp?id=2210557630

 

Riferimento

Redazione Alba Magica per info e comunicazioni:

Alba Magica

rivista interattiva con  links di riferimento diretti

a saggi di ricerca, audio, video, web tv (utilizza i link mirati presenti nella rivista in formato telematico; se il tuo programma non li prende copiali su pagina word e batti enter- la forza della tua ricerca ne sarà enormemente potenziata)-Indici della rivista: vai alla sezione ALBA MAGICA del sito http://www.celestinian-center.com   

————————————

*Il primo sito italiano di istruzioni per i terremoti (per la popolazione). L’unico in Italia:  http://www.terremotimanuale.it   fallo sapere, collabora – Non lasciate impreparate le popolazioni

La Visione e la Pratica Integrale – rivista di approfondimento spirituale e scientifico della nuova era

V.le F.Testi 216  20126 Milano  –   0498648301 – cell. 3474418930

i nostri siti principali

http://www.celestinian-center.com    ; http://www.albamagica.com     ; http://www.wilber.it    ;  

http://www.energia-libera.com   ;  http://www.terremotimanuale.it           

email albamagica@iol.it     ; celestinian@iol.it      

 

——————–.——————

Video di istruzioni

http://www.responsibility.tv/Italia/LAquila_Tornera_a_Volare2

 

www.biodanzando.it

Copenaghen e’ stata la scena di un crimine

cop15.pngIl giudizio di Greenpeace sull’accordo trovato nel vertice sul clima a Copenaghen e’ apocalittico. Esso, ha affermato il direttore esecutivo, Kumi Naidoo, “non e’ minimamente giusto, ambizioso e vincolante, dunque il lavoro dei capi di Stato non e’ ancora finito. Oggi i leader hanno fallito nel salvare il Pianeta da cambiamenti climatici catastrofici: con l’attuale testo il mondo andra’ incontro a un aumento di +3°C che mina l’esistenza stessa della nostra civilta’. Copenaghen e’ stata la scena di un crimine”.